Scegliere un nome a dominio

Scegliere un nome per un sito sembrerebbe una cosa molto semplice, infatti un tempo era cosi’. Ricordo che quando iniziai a lavorare come Web Master , ormai nel lontano 1997, quando mi chiedevano di registrare un dominio era scontato che questo fosse la ragione sociale della azienda richiedente, al massimo poteva nascere il dubbio se oltre alla, estensione .it sarebbe stato utile registrare anche il .com.

Ed ora???

Ora come prima cosa i nomi disponibili diventano sempre di meno, vuoi un po’ perché ormai le attività, i privati, le associazioni ed ecc.. che hanno un loro dominio sono tantissime, vuoi perché la corsa a registrare sempre nuovi nomi con estensioni diverse e’ ormai diventato un business.. e vuoi che tutte quelle belle linea guida del nostro amato Google ci indicano anche come preferire un dominio composto da parole piuttosto che un altro.. la possibilità di scelta si riduce molto.

Ma procediamo per gradi.

Supponiamo che io sia un artigiano che voglia vendere delle cornici fatte a mano e che non abbia necessità particolare di mettere il nome della mia attività ma che in realtà mi serve un nome efficace perché venga censito bene dal motore di ricerca Google.
In questo caso il nome del mio sito  potrebbe essere  dalle parole ‘cornici’ + ‘artigianali’ oppure ‘cornici’ + ‘personalizzate’.

Stabilito che il nome che mi si addice di più è ‘cornicipersonalizzate’, dovrò verificare la sua disponibilità anche direttamente il provider di registrazione ed associare un hosting.

Di seguito le estensioni più comuni

  • it
  • com
  • net
  • org
  • eu
  • biz
  • cloud
  • info
  • biz